meditazione Kundalini

La Meditazione Kundalini

E’ una meditazione che fa innamorare quanti la praticano. Viene praticata al tramonto. Si compone di quattro stadi di quindici minuti ciascuno.

Primo stadio 15 minuti “lo scuotimento”

Secondo stadio 15 minuti “la danza”

Terzo stadio 15 minuti “il testimone”

Quarto stadio 15 minuti “immobilità”

Durante la Meditazione Kundalini non intervenire, lascia che lo scuotimento accada. Resta in piedi in silenzio, avverti l’inizio della vibrazione, e quando il corpo parte con un tremito leggero assecondalo ma senza mai agire. Godilo, va in estasi, incoraggialo, ricedilo, favoriscilo, ma non lo forzare. Se lo forzi diventerà un esercizio ginnico. In quel caso ti scuoterai, ma sarà un fenomeno superficiale: non penetrerà in te. All’interno rimarrai rigido, duro, pietrificato; sarai tu colui che agisce, e il corpo non potrà far altro che ubbidirti. IL corpo non è un problema il problema sei tu. Quando ti dico di scuoterti, voglio che la tua solidità, il tuo essere pietrificato, vengano scossi fino alle fondamenta,si da diventare liquidi, fluidi, sciolti, liberi. E quando l’essere rigido diventa liquido, il tuo corpo lo seguirà. A quel punto non ti scuoterai più, ci sarà solo lo scuotimento. Nessuno lo provocherà, accadrà semplicemente. Allora colui che agisce non sarà più.

Osho Rajneesh